Come riconoscere il vero integrale

La maggior parte degli alimenti che troviamo al supermercato venduti come integrali, non lo sono affatto… ve lo dico per esperienza!

Si tratta di una vera e propria truffa in quanto questi farinacei sono prodotti con farine bianche raffinate arricchite successivamente di crusca (la parte esterna dle chicco di cereale).La cosa che più spaventa è che la Legislazione permette che un prodotto raffinato integrato con crusca… può essere chiamato integrale!

Più danno che beneficio

Consumare un falso integrale può essere perfino controproducente, perché le fibre isolate in questo modo possono rendere difficile  l’assorbimento di alcuni micronutrienti (es. calcio e ferro) importanti, e inoltre non garantiscono alcun vantaggio sulla motilità intestinale: infatti, chi è stitico e si ostina ad assumere cucchiaini e cucchiaini di crusca al giorno non serve a nulla.

Come si riconosce quello autentico?

Leggendo attentamente l’etichetta scoprirete come tantissime confezioni di grissini, crackers, biscotti, pane riportano tra gli ingredienti “farina o semola, cruschello (o crusca) ecc.”: questi prodotti non sono veri integrali e sono ovviamente da evitare perché costosi e totalmente inutili.

I prodotti veramente integrali hanno come ingredienti “farina integrale” e sono di solito la minoranza nei comuni supermercati, basta cercarli scrupolosamente.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *