I primi 5 errori da evitare per dimagrire ” bene “

1) PORSI OBIETTIVI TROPPO RIGIDI: Dato che non si diventa sovrappeso in poche settimane, anche la perdita di peso deve essere pensata a puntino. Affidatevi sempre a uno specialista, che vi programmi un piano alimentare settimanale personalizzato, fissando inizialmente dei piccoli traguardi. 

2) SEGUIRE UNA DIETA TROPPO SEVERA: Tutte le diete che scendono sotto le 1300 calorie al giorno non possono essere decise di testa propria, mangiando poco e male. Il fai da te è quasi sempre squilibrato perchè c’è il rischio che si taglino certi alimenti andando in carenza di minerali e vitamine. E poi, non dimentichiamoci dello stress psico-fisico. Anche in questo caso appoggiatevi a un professionista.

3) DIMAGRIRE TROPPO RAPIDAMENTE: Una perdita di oltre 4 kg al mese non è fisiologico e l’organismo la considera come una minaccia alla sopravvivenza. Dopo un calo ponderale così estremo il peso torna a salire, il metabolismo entra in uno stato di risparmio energetico e rallenta. Alla fine, invece di ridurre il grasso si perdono acqua, zuccheri e proteine, quindi tessuto muscolare sentendosi spossati e flaccidi.

4) SALTARE I PASTI: Non c’è cosa più sbagliata che fare uno ” sgarro ” e poi mangiare il triplo nel pasto successivo, perchè si ha davvero fame !  Se esagerate a pranzo non digiunate a cena ma state leggeri o vi alzerete nella notte ricercando cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri.

5) ESSERE POCO MOTIVATI: Bassa autostima e motivazione sono i principali fattori che fanno fallire una dieta. Se, per esempio, non riusciamo a perdere velocemente tendiamo a ” barare “, mangiando più di quanto il regime dietetico preveda. 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *