Perchè mangiare le ciliegie

Le ciliegie si raccolgono da metà maggio a fine giugno e solo quando sono ormai mature: infatti una volta staccate dall’albero non maturano più!

Le proprietà nutrizionali e curative:

Sono ricche di vitamina C e A che aiutano a proteggere la vista e contribuiscono al buon funzionamento del sistema immunitario. Contengono inoltre acido folico, calcio, potassio, magnesio, fosforo e flavonoidi. Le ciliegie sono depurative, disintossicanti, diuretiche e antireumatiche, aiutano inoltre a prevenire numerose patologie come l’arteriosclerosi, le disfunzioni renali e l’invecchiamento cellulare. Grazie al contenuto di sorbitolo, hanno anche un effetto lassativo.

Ricche di vitamina K:

La vitamina K è fondamentale per la coagulazione sanguigna e, le ciliegie ne contengono molta, quindi attenzione chi fa una terapia con anticoagulanti orali che inibiscono l’azione di questa vitamina.

E con i peduncoli?

Con i peduncoli è possibile infatti realizzare decotti e tisane utili per purificare i reni e calmare la cistite. In caso di forte cistite preparate invece un infuso facendo bollire una manciata di peduncoli spezzati di ciliegio selvatico in un litro d’acqua per 10 minuti. Fate raffreddare, filtrate e bevetene due tazze al giorno lontano dai pasti.

E se si soffre di diabete?

Le ciliegie possono essere consumate anche durante una dieta ipocalorica e nel regime alimentare dei diabetici, in quanto hanno un basso indice glicemico.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *