Mangi in ufficio? Segnati gli errori da non commettere

Chi pranza sul luogo di lavoro rischia di mangiare in modo disordinato e in abbondanza. Ecco qualche consiglio per seguire una dieta sana anche in ufficio.

I comportamenti sbagliati sono:

1) a pranzo, mangiare cibi con intingoli, salse, lieviti, eccesso di grassi;

2) tra i pasti, consumare patatine fritte, arachidi salate, caramelle;

3) saltare i pasti: rallenta il metabolismo e priva di nutrienti fondamentali per le attività psicofisiche;

4) bere più di 2-3 caffè al giorno causando ansia e perdita di concentrazione.

Un valido rimedio:

Per evitare di piluccare tutto il giorno preparatevi un sacchettino con semi di anice e di finocchio (combattono le fermentazioni intestinali, placano la fame nervosa) e, se piace, anche di cumino. Potete aggiungere mezzo cucchiaio da minestra di semi di girasole (contengono acidi grassi essenziali che attivano la mente e danno sazietà) da masticare al bisogno.
Può essere utile anche utilizzare il mix finocchio, anice e cumino sotto forma di tisana: ne basta un cucchiaino in una tazza di acqua calda da lasciare per 10 minuti e poi berla a metà mattina. Ne gioverà anche l’alito.

Se poi si aggiunge della menta secca si ottiene invece un’ottima tisana che elimina i gas intestinali e combatte la fermentazione, eccovi la ricetta:

Ingredienti:

1/2 cucchiaio di semi di cumino
1/2 cucchiaio semi di finocchio
1/2 cucchiaio di semi d’anice
1 cucchiaio di menta secca

Una volta preparata versane un cucchiaino in una tazza di acqua bollente. Lascia in infusione per 10 minuti, poi filtra. Assumetene una tazza dopo pranzo e cena, per 15 giorni. Conservate sempre inice verde
I semi in scatole dotate di buona chiusura.


 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *