Le foglie di ravanello: come cucinarle

Se “del maiale non si butta via niente” allora lo stesso vale anche per il ravanello: contrariamente a quanto la gente crede, le foglie sono edibili e ottime da cucinare: cotte o crude, per preparare ottimi primi piatti. Bisogna limitare gli scarti alimentari ed è per questo che intendo farvi conoscere questo ingredinete poco conosciuto ma altamente salutare. Le foglie di ravanello vengono normalmente considerate uno scarto da eliminare, al punto che in molti supermercati i ravanelli sono venduti già puliti e senza foglie. 

  • un primo modo di utilizzarle è unirle all’impasto della pasta fresca, ad esempio tagliatelle preparate in casa o maltagliati. In questo caso, lessarle brevemente e scolarle subito, poi tritarle grossolanamente e impastarle insieme agli altri ingredienti. Per due persone, occorrono 200 g di farina, 2 uova e le foglie di 8 ravanelli. Impastare gli ingredienti su una spianatoia, stendere la pasta non troppo sottile per ottenere un effetto rustico e tagliare a piacere per ottenere il tipo di pasta desiderato. Cuocere in abbondante acqua salata e condire con un sugo leggero di carciofi o di carne magra ad esempio.
  • con le foglie crude di rapanello possiamo invece preparare un pesto leggero e facilmente digeribile. Pestare nel mortaio o frullare le foglie di 15 ravanelli insieme a 7 gherigli di noce, abbondante olio d’oliva extravergine e infine del pangrattato. Questa preparazione è un’ottima variante al classico pesto di basilico: anche per chi è vegano o per chi non tollera l’aglio. In alternativa, le noci si possono sostituire con mandorle dolci già spelate, contrastando così il leggero piccante del ravanello.
  • è anche possibile utilizzare queste verdure gustosissime e versatili nei secondi piatti: per esempio, inserendo le foglie precedentemente lessate e sminuzzate fini in una frittata alle erbette, oppure in una torta salata con ricotta e menta.
  • infine, si possono anche abbinare con le alici, fonte dei grassi buoni omega 3: in questo caso, si prende una pirofila, e lentamente si alternano strati di alici  marinate nel limone e strati di foglie di ravanello lessate. Dopo avere cosparso del pangrattato si inforna per 10 minuti.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *