L’alimentazione che aiuta il relax

Per favorire un buon sonno anche la corretta alimentazione è importante. Prima regola: mai andare a letto con lo stomaco vuoto o con lo stomaco troppo pieno perché rendono difficoltosa la fase dell’addormentamento. Gli alimenti da prediligere sono quelli che contengono triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che regola l’umore e il ritmo del sonno e ha un’azione calmante.

Gli alimenti che possono favorire il buon riposo sono:

  • Lattuga: grazie ad alcuni acidi e ad alcuni principi amari è una verdura calmante, raccomandata nel pasto serale (anche cotta);
  • Cavolo: è un ortaggio indicato per chi ha problemi di insonnia grazie al potassio, alle vitamine e all’acido folico che contiene;
  • Latte, formaggi e yogurt: sono buone fonti di triptofano, una buona tazza di latte prima di coricarsi aiuta il rilassamento;
  • Frutta: albicocche, pesche, mele e banane sono i frutti che più aiutano a conciliare il sonno. L’albicocca è il frutto calmante per eccellenza grazie al potassio, bromo e vitamina B che contiene;
  • Piante e spezie: alcune come basilico, maggiorana e origano, normalmente utilizzate in cucina, hanno effetto rilassante e sono utili quando lo stress colpisce il sistema digestivo; la maggiorana ad esempio è fortemente sedativa mentre l’origano è un calmante naturale;
  • Tisane: esistono in natura diverse piante che hanno effetto sedativo, calmante e antiansia che, se consumate sotto forma di tisane, conciliano il sonno in modo naturale. Le erbe più conosciute sono camomilla, melissa, malva, biancospino.                                                                                                                                                 Infine, gli alimenti nemici del buon sonno sono il sale, il dado, l’alcol e tutte le bevande nervine come caffè, cioccolato, tè e le bevande energetiche.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *