L’aceto di mele fa davvero dimagrire?

Questa è la domanda che ultimamente va per la maggiora, che mi sento ripetere continuamente. Non considero l’aceto di mele un semplice condimento, sarebbe riduttivo, in quanto è un potente depurativo e tonificante dell’organismo, capace di contrastare la cellulite. Usato come condimento di verdure e insalate è da preferire rispetto all’aceto balsamico perché ha meno calorie (21 contro 88 kcal) ed è un’ottima alternativa al sale. Però, sul fatto che faccia dimagrire avrei qualche perplessità. Eppure, si leggono spesso articoli che recitano così: “ bere piccole quantità di aceto di mele prima dei pasti riduce l’appetito e aiuta a bruciare i grassi ! ”.

Inoltre, attenzione a utilizzare l’aceto di mele con moderazione senza abusi in quanto:

– è altamente acido e potrebbe irritare la mucosa della bocca e la gola in elevate quantità;
– può interagire con alcuni farmaci quali l’insulina e i diuretici, abbassando i livelli di potassio nel sangue.

Ricordatevi che non esiste alcun cibo magico capace di farvi perdere peso, ma solo una dieta il più varia possibile, che non escluda alcun micro o macronutriente e che includa un minimo di movimento, può effettivamente aiutarvi a dimagrire e tonificarvi.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *