La dieta vegetariana cambia il Dna. Ma in peggio.

Secondo alcuni scienziati della Cornell University e in uno studio pubblicato su Molecular Biology and Evolution seguire un’alimentazione prettamente vegetariana può modificare il nostro Dna 🙁 Secondo gli stessi ricercatori popolazioni che per centinaia di generazioni hanno mantenuto una dieta principalmente vegetariana hanno sviluppato una mutazione genetica che può contribuire ad aumentare il rischio di tumore e malattie cardiache. Più nello specifico, coloro che hanno antenati vegetariani e che possiedono la mutazione del gene “FADS2″ (gene che controlla la produzione di acidi grassi nel corpo, come l’acido arachidonico legato all’aumento di malattie infiammatorie e cancro) sono più e rischio per determinate malattie.

La mutazione di questo gene può così essere tramandata nelle generazioni successive in popolazioni con una dieta vegetariana. Questo studio preliminare sottolinea ancora una volta come una dieta varia ed equlibrata capace di fornire tutti i nutrienti, sia il migliore modello sa seguire. Inoltre, da nutrizionista a tutti i vegetariani suggerisco almeno di utilizzare oli vegetali con un basso contenuto di acido linoleico Omega 6, proprio come l’olio d’oliva.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *