La dieta dei “buoni propositi” per iniziare l’anno in salute

I giorni di festa sono terminati e sono stati di totale relax, ricchi di momenti piacevoli e trascorsi attorno a un tavolo. L’errore che si commette più di frequente è iniziare l’anno con tanti buoni propositi alimentari, correndo ai ripari con diete improvvisate spesso basate sull’eliminazione totale di alcuni cibi o seguendo schemi alimentari non adatti alle nostre esigenze. Prima di individuare la nuova alimentazione da seguire è necessario per la buona riuscita della dieta chiedersi “che tipo di persona a dieta sono?” e darsi una risposta sincera. Ci sono ad esempio persone che quando sono a dieta preferiscono eliminare totalmente alcune tipologie di alimenti dall’oggi al domani. Altre invece che mangiano di tutto ma non nelle giuste proporzioni esagerando ad esempio con le proteine animali (carne e derivati e formaggi). Siamo onesti, non esistono diete universali, valide per tutti, ma esistono strategie che possiamo applicare per seguire un regime alimentare più bilanciato. Subito dopo le vacanze natalizie, consiglio di individuare in che cosa abbiamo esagerato e ridurne l’apporto, senza eliminarlo del tutto. Se abbiamo mangiato troppi carboidrati possiamo per esempio decidere di mangiare il pane una volta ogni tre giorni. Evitate seriamente diete troppo drastiche a eliminazione totale, queste non riescono a essere mantenute a lungo, raramente si arriva alle 5 settimane. Indipendentemente dalla dieta che seguirete (in ogni caso consiglio sempre di farsi seguire da uno specialista) e se lo stato di salute lo consente suggerisco un’alimentazione totalmente liquida (zuppe, succhi ed estratti) per circa 3 max 5 giorni perché oltre chiederemmo al nostro corpo di fare un lavoro per lui innaturale. Cercate di non esagerare con cibi grassi o zuccherini per non caricare troppo il fegato. Scegliete i cereali in chicco (riso, farro, orzo) che vanno masticati a lungo e danno un senso di sazietà. Come condirli? Sicuramente con tante verdure o con della salsa di pomodoro. Altro super alimento è il prezzemolo, da mangiare crudo (aggiungetelo sempre a fine cottura), è ricco di vitamina C e aiuta la pelle a produrre collagene, la proteina che dona elasticità alla nostra cute. Preparatevi tante vellutate di zucca, carote, finocchi, spinaci, porri ecc. da gustare in ogni momento della giornata quando avete appetito, anche a metà pomeriggio, perché no? Aggiungeteci un pugno di semi di lino, zucca, girasole, sesamo ecc. ricchi di antiossidanti. E se non potete fare a meno del dolce, concedetevi 2 volte alla settimana della frutta mista ricoperta di cioccolato fuso. Idratatevi con i piatti in brodo (le vellutate ad esempio) e bevendo più acqua possibile durante la giornata.



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.