La dieta per combattere il caldo afoso

Ecco alcune regole per contrastare il gran caldo umido arrivato nei giorni scorsi, in modo da godersi una delle stagioni più belle dell’anno:

Regola 1) mangiare più spesso e cibi più digeribili, in quanto la digestione nei mesi estivi risulta più affaticata. Aumentare il consumo di pesce (anche crudo), facilmente digeribile, poco calorico e ricco di acidi grassi buoni amici del cuore. Abbondare con spezie e aromi, ad esempio menta, cumino, zafferano e cardamomo favoriscono la digestione (bastano piccole dosi!), mentre peperoncino, zenzero, pepe nero aumentano la temperatura corporea interna, fanno sudare di più e quindi danno una sensazione di freschezza.

Regola 2) il caldo fa sudare di più, ovvio, quindi bere bere e ancora bere tanta acqua, va benissimo anche quella del rubinetto. Consumare tanta verdura cruda (cetriolo, sedano, carote, pomodori) e 4-5 porzioni di frutta al giorno (melone, anguria, albicocche, uva, pesche, prugne) che contengono molta acqua, dal 75% fino al 95%. Evitare le bibite gassate e zuccherate e limitare caffè e bevande a base di cola che aumentano la vasocostrizione e la diuresi, causando disidratazione. Non consumare (inclusa l’acqua) tutto ciò che è troppo caldo o troppo freddo, perché influisce negativamente sui meccanismi di regolazione della temperatura. Proibiti anche i superalcolici (gli alcolici vanno comunque evitati) in quanto aumentano la sudorazione e quindi possono causare disidratazione e inoltre limitano l’assorbimento delle vitamine, soprattutto della B che ha un ruolo fondamentale nella trasformazione in energia delle calorie.

Regola 3) con l’incremento della temperatura aumenta anche il rischio di contaminazione dei cibi da parte di agenti o microrganismi patogeni. Attenzione perciò a riporre tutto il cibo avanzato in frigorifero e in luoghi freschi e asciutti. Assumere quotidianamente bevande probiotiche, ricche di batteri ” amici ” dell’intestino che rafforzano il vostro sistema immunitario proteggendovi dal rischio di intossicazioni alimentari.

Regola 4) se d’inverno si brucia di più, con il caldo il nostro fabbisogno energetico giornaliero diminuisce di circa 200-300 calorie, l’organismo non deve più contrastare il freddo e quindi brucia meno. Anche se in estate si tende a muoversi maggiormente, attenzione alle porzioni (dimezzatele) evitando di abbondare con grassi e oli.

Regola 5) se siete in dolce attesa, massaggiatevi le gambe per ridurre il gonfiore, rimuovete gli anelli e indossate abiti che favoriscano la respirazione della pelle privilegiando colori chiari e tessuti naturali, come il cotone oppure il lino. Vestitevi a strati per poter togliere o aggiungere a seconda di come vi sentite.



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *