Il ruolo dello zenzero in una dieta ipocalorica

Lo zenzero è una pianta erbacea perenne di cui si utilizzano le radici fresche o essiccate. Secondo i ricercatori, oltre alla sua funzione protettiva contro i tumori del colon retto, lo zenzero avrebbe anche un effetto termogenico, ossia farebbe bruciare le calorie. Questo lo rende adatto per chi vuol dimagrire, purché usato nell’ambito di una dieta equilibrata. 

Le sue proprietà

È digestivo (favorisce soprattutto la digestione di carboidrati e proteine), aromatizzante, antireumatico, elimina i gas intestinali, migliora la circolazione sanguigna e allevia il mal di denti e il mal di testa. Se usato regolarmente come condimento è efficace nell’affaticamento, nelle sindromi da perdita di memoria e contro i crampi provocati da dolori di stomaco o da dolori muscolari. Questa spezia è anche utile per contrastare la nausea, in particolare quella dovuta a viaggi (mal d’auto, mal di mare ecc.) e alla gravidanza.

Come inserirlo nell’alimentazione quotidiana

In cucina si utilizza lo zenzero fresco o in polvere per aromatizzare zuppe, pesce, verdure e dolci. E’ anche impiegato nella fabbricazione di liquori, sciroppi e birra, mentre nella cucina indiana rientra nella composizione del curry. Per sfruttare al meglio le sue proprietà dimagranti e antinausea, è sufficiente masticare un pezzettino di radice fresca di zenzero all’occorrenza o più volte al giorno.

Meglio se fresco

Sarebbe meglio usare la spezia fresca conservandola in contenitori sottovuoto in un luogo fresco, buio e asciutto. La polvere di radice anche se con meno sapore è sempre efficace.

Quanto assumerne?

500-2000 mg di radice di zenzero in polvere prima di ogni pasto principale bastano per ottenere ottimi risultati.

Una ricetta veloce

Provate a preparare un frullato di zenzero e mela, che abbina le proprietà antiossidanti della mela a stimolanti dello zenzero. Centrifugate 2 mele rosse con la buccia e 5 centimetri di zenzero fresco tagliato a fettine. Aggiungete due foglie di menta spezzettata e del miele.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *