Il pane al carbone vegetale fa davvero digerire?

Il pane nero al carbone è uno dei trend del momento e ormai troviamo spesso pane, prodotti lievitati, brioche nella loro versione completamente nera grazie alla presenza del carbone vegetale, una sostanza che si forma dalla combustione della legna in atmosfera scarsa o priva di ossigeno.

Ciò che mi rende perplessa è che viene pubblicizzato e venduto per le sue proprietà digestive, ma è davvero così o è solo una bufala?

In effetti alcuni sali minerali presenti nel carbone possono rendere più digeribile il prodotto, che però può risultare anche lassativo. Inoltre, il carbone ha proprietà “assorbenti” utili in caso di intossicazione ma che normalmente possono impedire una corretta assimilazione dei nutrienti e interferire con l’assorbimento dei farmaci (attenzione quindi se si assumono medicinali). E poi, siamo onesti, molto meglio azzannare una calda pagnotta di pane bianca che scura come la notte 😀

Infine, negli Usa il carbone vegetale è stato bandito e non può essere utilizzato per uso alimentare a causa della presenza di benzopirene, una sostanza cancerogena generata dalla combustione del legno.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *