Gli altri 5 errori da non commettere per dimagrire bene

6) RINUNCIARE AI CARBOIDRATI: I carboidrati complessi come pasta, riso, pane e patate sono i primi a essere eliminati nelle diete fai da te. Sono invece importantissimi perchè forniscono l’energia giusta ai muscoli per farci muovere. Perchè non limitare invece tutti i cibi grassi come snack, dolciumi e bevande alcoliche straricche di zucchero?

7) AVERE UNA VITA SEDENTARIA: Sarà una banalità, ma per dimagrire bisogna sì ridurre le entrate, ma anche muoversi! Basterebbe camminare o anche saltare la corda, almeno mezz’ora al giorno, per beneficiare degli effetti positivi, non solo in termini di peso ma anche di riduzione dei trigliceridi e del colesterolo.

8) PESARSI TUTTI I GIORNI: C’è chi si pesa tutti i giorni e anche due volte al giorno, riscontrando delle variazioni di peso inspiegabili. A causa delle fluttuazioni ormonali ad esempio,il corpo della donna può risentire di minime variazioni dei liquidi, quindi è inutile salire sulla bilancia in maniera ossessiva. L’ideale è pesarsi una sola volta alla settimana appena svegli e a digiuno.

9) GETTARSI SU CIBI ” LIGHT “: Sono alimenti con meno zuccheri e grassi rispetto a quelli tradizionali, ma non sono privi di calorie! Ad esempio, la maionese light apporta 375 calorie per 100 g contro le 690 calorie di quella comune. Il mio suggerimento è, via libera a questi cibi ” alleggeriti ” ma solo se assunti con cognizione, se ci ingozziamo di maionese light pensando che intanto è ” più leggera ” rischiamo solo di ingrassare. Invece, gli alimenti a basso contenuto di sodio, risultano effettivamente utili in caso di ritenzione idrica, problemi di pressione alta o di cellulite.

10) SEGUIRE DIETE TROPPO PUNITIVE: Spiegatemi il senso di mangiare un’insalata di verdure miste senza olio! Piatti senza condimento e privi di sapore tolgono solo il piacere della buona tavola a chi è amante della sana e golosa cucina. E poi, l’assenza dell’olio impedisce all’organismo di assorbire vitamine liposolubili come le A, D, E e K.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *