Conosciamo gli agretti

Detti anche barba dei frati, gli agretti sono ricchi di proprietà depurative, sono tipicamente primaverili e devono il loro nome al sapore tendenzialmente acre e acidulo. Sono ortaggi utilizzati in cucina da marzo a fine maggio. Le sue foglie filiformi ricordano l’erba cipollina, ma si distinguono perché più sottili, più piatte, e piene al taglio. Gli agretti, sono di un verde carico, quasi brillante, e hanno la base rossiccia e dura, quasi pungente. In cucina si usano cotti al vapore o lessati e conditi a piacere, anche solo con del semplice olio extra vergine e limone, ma sono ottimi anche con aglio, pomodoro e acciughe. Gli agretti sono ricchi d’acqua e di fibre, quindi hanno un ottimo effetto sulla diuresi e la regolarità intestinale, e possono addirittura risultare lievemente lassativi. Contengono vitamina A, C e vitamine del gruppo B. Tra i minerali i più presenti sono potassio, calcio, magnesio e ferro. Hanno anche proprietà depurative e remineralizzanti, grazie all’alta presenza di clorofilla. Non hanno controindicazioni nelle diete ipocaloriche poiché contengono pochissimi carboidrati, i lipidi sono ancora più scarsi.

Come nutrizionista, appoggio molto il discorso della biodiversità a tavola cercando di attenersi a una dieta il più variegata possibile, inserendo cibi che non siamo abituati a consumare proprio come gli agretti, magari sostituendoli agi spinaci 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *