Conoscete il grasso viscerale?

I miei pazienti già sanno di cosa sto parlando perché lo misuro sempre durante la prima visita e poi durante i successivi controlli. Parlando in modo semplice, possiamo definire viscerale quel grasso che si forma attorno e all’interno degli organi. Si accumula nella cavità addominale e circonda organi vitali nell’area del torso (addome). È il più pericoloso perché se si accumula troppo aumenta il rischio di cardiopatie, ipertensione e diabete di tipo II. L’eccesso di grasso addominale è in diretto rapporto con la circonferenza della vita. In particolare, il rischio cardiovascolare diventa clinicamente rilevante quando si raggiungono i valori soglia di 102 cm di circonferenza a livello ombelicale nell’uomo e 88 cm nella donna. Durante una dieta dimagrante, si può perdere peso ma non essenzialmente grasso viscerale, ecco perché è fondamentale studiare in maniera dettagliata un piano alimentare personalizzato, apportando le dovute modifiche ogni volta.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *