Con i cibi monoporzione si dimagrisce più facilmente

Uno studio pubblicato sulla rivista Obesity, rivela infatti che chi mangia pasti a porzione controllata come i cibi monoporzione, perde più peso e migliora i livelli di colesterolo ‘cattivo’ rispetto a chi mette in tavola più piatti senza alcun controllo. L’eccesso di cibo, insieme alla scarsa attività fisica, è il principale imputato dell’obesità e lo sappiamo bene. Il team della Scuola di Medicina dell’Università della California-San Diego ha arruolato 183 adulti in uno studio durato 3 mesi, prevedendo per tutti, all’inizio del periodo, un confronto con un nutrizionista per aver consigli di sana alimentazione. Al termine si è visto che il 74% dei partecipanti che hanno consumato quotidianamente due pasti confezionati in porzioni controllate aveva raggiunto una perdita di peso di almeno il 5%, mentre questo stesso risultato era stato raggiunto solo dal 53% di chi avevano mangiato pasti auto-selezionati. La riduzione dell’apporto di calorie è un fattore chiave per la perdita di peso, ma può essere difficile da mettere in pratica per la maggior parte delle persone con sovrappeso o obesità. Prepararsi dei pasti già porzionati e ben controllati nelle quantità sia per pranzo, per cena che per colazione, potrebbe quindi essere un valido aiuto per perdere peso. Vi faccio un esempio pratico: mai mettersi di fronte la pentola con la pasta al pomodoro o una decina di bistecche di pollo o ancora una teglia intera di lasagne, ma prepararsi con cura il piatto con un pò di uno e un pò dell’altro ! 🙂

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *