Come combattere i crampi

Innanzitutto, spieghiamo cos’è un crampo: uno spasmo, una contrazione involontaria, violenta ed improvvisa della muscolatura striata o più semplicemente di quella muscolatura che comandiamo noi stessi. I crampi compaiono in qualsiasi momento, anche di notte durante il sonno e sono molto dolorosi. La sua insorgenza è legata a diversi fattori predisponenti non ancora completamente chiariti.
Sembra ricoprire un ruolo predominante l’attività fisica intensa praticata in ambienti caldo umidi, in cui avviene uno sbilanciamento tra livello di idratazione e concentrazione elettrolitica.

Come si evitano:

Controllate la fatica: aumentate progressivamente l’intensità e la durata dell’esercizio, evitando di strafare;
Praticate regolarmente lo stretching, soprattutto al termine dell’attività fisica;
Eseguite sempre qualche esercizio di riscaldamento generale prima di iniziare l’allenamento;
Non demonizzate il sale da cucina e le acque ricche di sodio (*);
Evitate di assumere diuretici o alcolici, ma anche caffè o tè prima dell’allenamento per non aumentare le perdite di liquidi e favorire di conseguenza la disidratazione (preferire il succo di arancia per via del suo apporto naturale di potassio);
Non effettuate pasti troppo abbondanti nelle 2-3 ore che precedono l’allenamento;
Mantenetevi ben idratati prima, dopo e durante l’attività fisica;
Utilizzate indumenti adatti che lascino traspirare la pelle, evitando tute dimagranti;                                                                                                     La passiflora è considerata un rimedio naturale benefico per calmare i crampi e gli spasmi muscolari. Se sono notturni, la passiflora aiuta a dormire meglio. Inoltre, contribuisce ad abbassare la pressione sanguigna. In erboristeria trovate la passiflora essiccata, adatta per la preparazione di tisane.


(*) Nel corso di uno studio effettuato sui tennisti, i crampi ricorrenti sono stati sconfitti aumentando semplicemente la quota di sale nella dieta, che è passata da 5-10 a 15-20 g/die. Spesso il sale viene considerato un nemico della linea (vedi acque povere di sodio) ma in alcuni casi, specie durante i mesi estivi, è fondamentale per massimizzare la performance atletica e prevenire la comparsa dei crampi. Nel caso foste colpiti dai crampi allungate immediatamente il muscolo interessato o massaggiatelo.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *