Centimetri VS Peso

Siete in cura da un nutrizionista, state seguendo una dieta per filo e per segno ma il peso non scende. Non allarmatevi e non mandate a monte la dieta perché “non funziona”. E’ tutto fisiologico e vi spiego perché. Il primo consiglio che dò ai miei pazienti è di praticare attività fisica, in modo da cambiare lentamente la composizione corporea: una maggiore percentuale di massa magra (quella che fa accelerare il metabolismo basale) e una riduzione di quella grassa. Quindi, se dopo un mese di palestra e dieta non avete notato una significativa perdita di peso, non preoccupatevi è sicuramente dovuto al fatto che state “ costruendo ” più muscolo. L’aumento graduale di questa massa magra, fa accelerare il metabolismo, eviterà perciò di farvi riprendere i chili persi una volta che avete raggiunto il vostro obiettivo. Tradotto significa che sono più importanti i centimetri, almeno all’inizio di un percorso dimagrante, che i chili. A parità di peso la massa grassa e la massa muscolare occupano un volume differente (vedi figura, in cui 5 libbre sono circa 2,27 kg): come si può ben notare, il grasso occupa un volume maggiore (e anche la consistenza è ben diversa), per questo il nutrizionista durante la visita si focalizza maggiormente nel misurare i centimetri per valutare i risultati: una riduzione delle circonferenze significa sicuramente riduzione della massa grassa. E’ utile la rilevazione delle seguenti circonferenze: vita, coscia, braccio, caviglia e fianchi. Ricapitolando: se salendo sulla vostra bilancia non siete soddisfatti pienamente, non saltate la visita di controllo ma fatevi prima misurare e vedrete che il peso calerà di conseguenza.



Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *