Acciughe sotto sale

Le acciughe sotto sale sono una prelibatezza ligure che potrà guarnire le vostre tartine oppure dare maggior gusto ai vostri piatti.

Procedimento

Per prima cosa dobbiamo pulire bene le acciughe. Procediamo con il levare loro la testa e le interiora in questo modo: spezziamo il pesce con le mani, staccando la testa e tirando. In questo modo vedrete che verranno via anche le interiora. Per essere sicuri che l’interno della pancia sia pulito passiamo il dito indice all’interno del ventre dei pesci e togliamo tutte le parti molli. Ricordate i pesci non vanno nè lavati nè bagnati per nessun motivo. Poi le mettiamo nel vaso dove andremo a conservarle, che dovrà essere ben pulito e asciutto, spargiamo all’interno uno strato di sale grosso. Sopra lo strato di sale grosso dobbiamo creare uno strato compatto di acciughe attaccate l’una all’altra, in questo modo: riponiamo una acciuga alla volta rispettando l’ordine una con la testa da una parte e la seconda con la testa dove quella prima ha la coda, per ottimizzare gli spazi e non lasciare buchi se possibile.Fatto lo strato di pesci, ricopriamoli con uno strato abbondante di sale grosso, sempre evitando di lasciare buchi che saranno riempiti dallo stesso sale. Ripetiamo gli strati, uno di acciughe e uno di sale allo stesso modo fatto precedentemente fino ad arrivare quasi in cima al vaso, lasciando circa 2 – 3 cm dalla fine del bordo. L’ultimo strato deve essere uno di sale grosso che ricopre tutto senza lasciare buchi. Sopra questo tappo dovremo metterci un peso, io ho utilizzato un sasso pesante preso dal mare.

10517068_302428539931499_813090749_n

Il vaso dovrà essere conservato in un luogo fresco, buio e asciutto per 2 mesi. Dopo saranno pronte e potrete conservarle fino a 2 – 3 anni.

Abituatevi ad assaporare le acciughe in questa maniera, aggiungendole a primi o a secondi, riducendo lentamente l’utlizzo del sale.


Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *